Il metodo Roussel

La nuova edizione del libro nel quale l’anticipatore del surrealismo svela il metodo usato nel costruire i suoi racconti
“Giovanissimo scrivevo già racconti di poche pagine impiegando questo procedimento. Sceglievo due parole quasi simili. Per esempio billard (biliardo) e pillard (predone). Poi vi aggiungevo parole simili ma prese in due sensi differenti, e ottenevo così due frasi quasi identiche. Trovate le due frasi, si trattava di scrivere un racconto che potesse cominciare con la prima e finire con la seconda. Dalla soluzione di questo problema ricavavo tutti i materiali.”

L’autore di Locus Solus, di Impressions d’Afrique o di L’Étoile au front, tutti libri di poco successo, ma di grande influenza sulla generazione dei surrealisti, racconta il suo metodo di lavoro. Nelle ricerche di Raymond Roussel trova origine la Patafisica, la letteratura combinatoria e il gusto moderno per il calembour e l’associazione incongrua di idee. Come ho scritto alcuni dei miei libri rappresenta il testo di riferimento per comprendere l’evoluzione dell’arte e della letteratura contemporanee.