Le visioni di un bambino difficile

Alla fine degli anni Settanta, in una periferia del Sud, un bambino assiste a un delitto. Potrà essere chiamato a testimoniare?

Un bambino autistico è il testimone di un omicidio. Disegna con grande attenzione al dettaglio, ma non parla. O almeno non lo fa per aiutare le indagini. Potranno i suoi disegni essere usati come prova? La madre, voce narrante della storia, è combattuta tra la volontà di presentare il suo come un bambino normale, sapendo che potrebbe essere chiamato a testimoniare, o di riconoscere il suo disagio, sottraendolo a un processo, ma consegnandolo a un istituto per le cure.

Emma Costa (Napoli 1971) laureata in lettere, ha vissuto a lungo a Bruxelles, svolgendo attività di editor per la Commissione europea. Attualmente lavora a Roma come gosthwriter per un noto politico. Palummella è il suo primo romanzo.