Abitare il confine

Artisti in residenza al Forte di Fenestrelle

Il confine rende visibili le differenze sociali e politiche. È un concetto astratto e insieme segno fisico e tangibile: metafora e costruzione, figura, edificio di pietra e ferro. Sul confine si rappresentano ostilità e separazioni ma si sperimentano anche appartenenze e filiazioni. Culture diverse si confrontano e spesso si affrontano, ridisegnando geografie incerte, in ciò che pretende d’essere definitivo e permanente e che, invece, è spesso volubile capriccio della storia. In mostra opere di: Gian Luigi Braggio, Orietta Brombin, Andrea Chidichimo, Alessia Cocca, Riccardo Costantini, Jernej Forbici, Sara Grazio, Meta Grgurevic, Olga Gutu, Hans-Hermann Koopmann, Mimmo La Grotteria, Youliana Manoleva, Caterina Margherita, Antonio Mascia, Lorenzo Palmieri, Daniela Politelli, Kimitake Sato, Angelo Volpe. Gli artisti hanno abitato e lavorato nel Forte, un’imponente architettura al confine tra Francia e Italia.

Abitare il confine, 4 – 30 novembre 2006, Forte di Fenestrelle (TO)